Intonaco : Tipologie ed Applicazioni

L’intonaco è per così dire la pelle delle murature, ovvero, quello strato di rivestimento che svolge una funzione protettiva e decorativa.

Grazie al costo limitato, alla rapidità di preparazione ed alla facilità di messa in opera, viene scelto frequentemente come tipo di rivestimento e svolge un ruolo diverso a seconda che si trovi all’esterno o all’interno.

Nel primo caso ha prevalentemente una funzione protettiva, soprattutto contro l’azione corrosiva degli agenti atmosferici.

In questo caso, per evitarne il degrado, è importante scegliere intonaci in grado di assorbire l’acqua e di restituirla all’aria in modo veloce.

Nel secondo caso invece, il principale compito dell’intonaco, è quello di assorbire l’umidità superficiale delle pareti al fine di evitare fenomeni di condensa.

Inoltre deve rendere lisce le superfici murarie in modo da permettere un’applicazione ottimale della finitura desiderata.

La buona riuscita di un intonaco è determinata dalla POSA IN OPERA, se non si rispettano i dovuti accorgimenti infatti, gli intonaci potrebbero essere soggetti a disgregazioni, rigonfiamenti  ed altre problematiche.

Quest’ultime possono anche essere causate dalle continue sollecitazioni degli agenti atmosferici a cui è esposto, per questo, per cercare di ridurre al minimo tali rischi è opportuno abbinare ad una corretta posa in opera un trattamento protettivo.

Per migliorarne stabilità ed aderenza spesso si ricorre invece all’utilizzo di una rete o armatura che viene posizionata tra il supporto murario e l’intonaco con il fine di prevenire la formazione di crepe.

La scelta dell’ intonaco migliore è condizionata dalla tipologia degli ambienti in cui deve essere impiegato, per quelli umidi ad esempio è più indicato un intonaco a base calce e cemento, mentre quelli a base di gesso vanno utilizzati se non si riscontrano problemi di questo tipo.

Scopriamo nel dettaglio le caratteristiche e le applicazioni delle varie tipologie di intonaci :

  • DI GESSO : questo tipo di intonaco interviene come correttore acustico e viene generalmente utilizzato per gli ambienti interni e come sottofondo;
  • CEMENTIZIO : viene usato come fondo su murature in mattoni, blocchi in calcestruzzo ecc..
  • A BASE DI CALCE IDRAULICA E IDRATA : presenta un’eccezionale capacità di assorbire l’umidità e le sostanze nocive presenti nell’aria;
  • DEUMIDIFICANTE : viene utilizzato soprattutto per il recupero di edilizia storico-monumentale per il risanamento delle murature interessate da fenomeni di umidità;
  • TERMOISOLANTE : è in grado di garantire un miglior scambio energetico negli ambienti in cui viene utilizzato contribuendo alla loro coibentazione;
  • IGNIFUGO PER LA PROTEZIONE DAL FUOCO : viene impiegato per la protezione di strutture portanti in acciaio, cemento armato, elementi in laterizio o calcestruzzo, al fine di aumentarne la resistenza al fuoco;
  • NATURALE E PER LA BIOEDILIZIA : caratterizzato da una composizione completamente naturale e privo di qualsiasi additivo chimico, trova impiego nella bioarchitettura e nel restauro storico architettonico;
  • FIBRORINFORZATO E SPECIALE : viene utilizzato soprattutto per il ripristino di intonaci caratterizzati da bassa tendenza al ritiro o per applicazioni su fessure e crepe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *